Salve, mi presento. Vivo in una città Toscana vicino alla magnifica Firenze, Prato. Suono il basso da quando ero poco più che un ragazzino e da subito ho voluto far parte di una piccola band per suonare dal vivo. Inizio, infatti, come auto-didatta e come sostituto del bassista originale della band che, nel frattempo, s'era dato alla chitarra. Primo incontro sono stati i cantautori italiani, subito dopo la passione che mi accompagna tutt'ora: il blues. Sono molto legato a questo genere musicale ed a tutti i suoi "figli" diretti: il soul, il funk ed il jazz.

Un pò di anni dopo è arrivato nella mia vita anche il fratello maggiore del basso elettrico, o per lo meno il fratello più grosso, il contrabbasso. Acquisto istintivo al posto di un basso usato che non mi soddisfaceva; non potevo tornare dal negozio a mani vuote!

Ho sempre avuto anche la passione per i computer e la tecnologia, tant'è che mi sono anche laureato in ingegneria. Ho quindi unito questi due aspetti della mia personalità per dedicarmi anche alla registrazione digitale, facendo dei lavori di home recording, sia di brani originali miei, sia di piccole formazioni di colleghi/amici musicisti.

Istruzione Musicale:

- Lezioni private di basso elettrico da Franco Carradori.

- CAM di Scandicci con Francesca Taranto per basso elettrico e Alessandro Fabbri musica d'insieme.

- Seminari estivi di Siena Jazz, due edizioni studiando con Furio Di Castri, Piero Leveratto, Massimo Manzi, Francesco Petreni.

- Lezioni private di basso elettrico da Stefano Allegra.

- Lezioni private di contrabbasso da Filippo Pedol.

- Lezioni private di basso elettrico da Andrea Cozzani.

Esperienze musicali:

Dal 2000 suona insieme a "Pippo Antonini & the Blues Train" con il quale ha suonato in vari festival e locali italiani ed esteri, avendo il piacere di collaborare con Alberto Marsico, Pietro Taucher, Michele Papadia, Paolo Peewee Durante,Ptah Brown, Riccardo Focacci, Cris Pacini, Mimmo Mollica, Matteo Sodini, Paolo Meneghini. Incide due album: il primo "calling San Francisco..." nel 2001 ed il secondo nel 2009 intitolato "The time has come" la versione inglese e "el tiempo llegò" quella spagnola.

Nel 2001 fa una breve esperienza di un anno circa con la blues band "Serious Fun" del pistoiese, ma conosciuto a livello nazionale ed internazionale, Nick Becattini, per poi riprendere la collaborazione, che continua tutt'ora, nel 2010.

Suona per 4 anni nelle Jazz Big Band "Duke of Abruzzi" "CAMtet" dirette dal Maestro Alessandro Fabbri dal 2002.

Durante l'estate del 2007 fino al 2010 tour europeo con la "Rudy Rotta band" insieme a Carmine Bloisi alla batteria e Fabio Russo all'hammond. In questo progetto ha avuto la possibilità di collaborare con artisti di fama internazionale quali: Ana Popovic, Darryl Jones, Connie Lush, Luca Olivieri, Liela Avila, John Avila. Partecipa alla incisione del disco "Blue Inside" nel 2009, al fianco di artisti come Adriano Molinari, Pier Mingotti, Michele Papadia.

Parallelamente dal 2005 è bassista di due note formazioni rock-blues della scena toscana. La prima quella capitanata dal chitarrista pistoiese Roberto Uggiosi, la "Stay Free Band" con la quale incide, dopo 4 anni di live, il primo lavoro discografico della band intitolato "D'istinto". L'altra è la "Mr. Banana Band" del pratese Marco "Mr. Banana" Pieraccini con la quale incide il disco "Come from here" uscito all'inizio del 2012. Con quest'ultima formazione ha avuto il piacere di suonare con: Peaches Staten, Steve Arvey, Pietro Taucher, Enrico Crivellaro.

Collabora con la scuola di Gospel "Revolution Gospel School" diretta da Leandro Morganti dal 2010.

Dal 2011 collabora con la scuola di musica "L'ottava nota" di Poggio a Caiano diretta dal Maestro Alessandro Bernardi come insegnante di basso elettrico.

Partecipazione alla incisione del CD di Numa intitolato "Il Periodo" nell'estate del 2014, ed uscito a marzo 2015.

Gennaio 2015 coinvolgimento nel progetto "Shoes and Pills in Golden Castle" al fianco di due chitarristi di fama indiscussa: Giacomo Castellano (Nannini, Elisa, Raf, Zucchero, Pelù) e Giuseppe Scarpato (Edoardo Bennato).